archivio digitale della Crusca
  • archivio della crusca

Scheda di archivio


Collocazione


Livello di descrizione

U. D. Manoscritto

Autore

Bardi, Piero de' (Trito)

Titolo (incipit)

Secondo frammento delle memorie storiche dell'Accademia della Crusca

Data

post 25 marzo 1586

Consistenza

6 cc.

Contenuto

Le carte, di mano di Piero de' Bardi, contengono il secondo frammento delle memorie storiche dell'Accademia della Crusca, in cui si narrano gli avvenimenti dei primi anni di vita dell'Accademia della Crusca tra l'ottobre del 1582 e il 25 marzo 1586. La cartella è intestata «Atti dell'Accademia. Frammento secondo» di mano di Andrea Alamanni (Schermito). Segue all'intestazione una breve descrizione del contenuto delle carte, sempre di mano dello Schermito: «Antonfrancesco Deti eletto primo Arciconsolo. Nomi impostisi dagli Accademici. L'Infarinato stampa il paradosso: "Che basta che la storia sia verisimile ec.". Diversi pareri del pubblico intorno alla d[ett]a opera. Morte dell'Infarinato, e del Lasca, e loro elogio. Introduzione di nuovi Accademici. Stravizzo, e cirimonia nel prendere il Deti detto il Sollo l'Arciconsolato, e sua orazione». Ricordiamo che l'intero frammento secondo è stato pubblicato da Severina Parodi in appendice al contributo dal titolo "Piero de’ Bardi «motore» del primo Vocabolario dell’Accademia della Crusca" in Piero Gargiulo – Alessandro Magini – Stéphane Toussaint (a cura di), "Neoplatonismo, musica, letteratura nel Rinascimento. I Bardi di Vernio e l’Accademia della Crusca", Atti del Convegno internazionale di studi, Firenze-Vernio, 25-26 settembre 1998, S.l., s.n., 2000, pp. 25-28. In tale contributo si legge a p. 25 che il secondo frammento "può considerarsi un po' come il verbale delle storiche sedute che ebbero luogo fra l'ottobre del 1582 e il 12 [in realtà, il 25] marzo del 1586, che non hanno riscontro nei Diari dell'istituzione. Il nome di Piero de' Bardi non vi figura giacché la sua elezione risale a dopo il mese di marzo del 1586. In questo caso, come già avviene nel primo «frammento», Piero riferisce fatti che ha sentito narrare, il che giustifica alcune imprecisioni e qualche lacuna, specialmente nei nomi dei protagonisti".

Nomi

Bardi, Piero de'
Trito
Anton Francesco Deti
Sollo
Andrea Alamanni
Schermito
Antonfrancesco Deti
Infarinato
Lasca
Severina Parodi
Piero Gargiulo
Alessandro Magini
Stéphane Toussaint

Luoghi

Prato

Scheda a cura di

Fiammetta Fiorelli

Revisione a cura di

Elisabetta Benucci