archivio digitale della Crusca
  • archivio della crusca

Scheda di archivio


Collocazione


Livello di descrizione

Fascicolo

Titolo

2. Carte Alamanni (1745-1753)

Data Iniziale

22 febbraio 1745

Data Finale

17 marzo 1753

Consistenza

250 cc.

Contenuto

La scatola contiene 14 cartelline intitolate a penna: cartellina 1: «Carte Alamanni. Carteggi n° 136-148. Lettere 1745-1746»; cartellina 2: «Carte Alamanni. Carteggi n° 149-160. Lettere Giugno-Ottobre 1746»; cartellina 3: «Carte Alamanni. Carteggi n. 161-173. Lettere 1747-1748»; cartellina 4: «Carte Alamanni. Carteggi n. 174-185. Lettere 1748-1749» (anche sul verso della stessa cartellina è scritto: «Carte Alamanni. Carteggi n.»); cartellina 5: «Carte Alamanni. Carteggi n. 186-194. Lettere 1749»; cartellina 6: «Carte Alamanni. Carteggi n. 195-209. Lettere Gennaio-Luglio 1750»; cartellina 7: «Carte Alamanni. Carteggi n. 210-220. Lettere Agosto-Ottobre 1750»; cartellina 8: «Carte Alamanni. Carteggi n. 221-232. Lettere novembre 1750-marzo 1751»; cartellina 9: «Carte Alamanni. Carteggi n° 233-241. Lettere Aprile-Settembre 1751»; cartellina 10: «Carte Alamanni. Carteggi n° 242-252. Lettere Settembre-Dicembre 1751»; cartellina 11: «Carte Alamanni. Carteggi n° 253-261. Lettere gennaio-aprile 1752»; cartellina 12: «Carte Alamanni. Carteggi n° 262-269. Lettere maggio-settembre 1752»; cartellina 13: «Carte Alamanni. Carteggi n° 270 (a-i). Corrispondenza col Corticelli sopra il Trattato della toscana eloquenza giugno-ottobre 1752»; cartellina 14: «Carte Alamanni. Carteggi n° 271-276. Lettere settembre 1752-marzo 1753». Come si vede dai titoli, le cartelline contengono lettere da e ad Andrea Alamanni (Schermito) di Alfonso Varano, Giovan Maria Mazzucchelli, Voltaire, Raimondo Di Sangro (Esercitato), Salvatore Corticelli, duca di Richelieu, Durante Duranti, Titon du Tillet, ecc. sull'elezione ad Accademici, oppure sulla richiesta di censura di alcune opere, come le "Vite di uomini illustri fiorentini" di Filippo Villani o "Della Toscana eloquenza" del Corticelli, revisione di opere per la stampa come le "Rime" di Duranti, dono di componimenti in prosa e in versi o lettere all'Accademia, un biglietto a Gaetano Antinori con cui si restituiscono parte delle perdute Carte Segni e altre lettere in cui si parla della riapertura dell'Accademia prevista per il 1753.

Nomi

Alamanni
Elisabetta Benucci
antiquario Gonnelli
Severina Parodi
Corticelli
Andrea Alamanni
Schermito
Alfonso Varano
Giovan Maria Mazzucchelli
Voltaire
Raimondo Di Sangro
Esercitato
Salvatore Corticelli
duca di Richelieu
Durante Duranti
Titon du Tillet
Filippo Villani
Duranti
Gaetano Antinori
Segni
Raimondo di Sangro
Andrea Alamanni

Scheda a cura di

Fiammetta Fiorelli

Revisione a cura di

Elisabetta Benucci