archivio digitale della Crusca
  • archivio della crusca

Scheda di archivio


Collocazione


Livello di descrizione

U. D. Manoscritto

Autore

Milanesi, Gaetano

Titolo (incipit)

97. Dei Dialetti Toscani

Data

2 settembre 1860

Consistenza

13 cc. incollate e cucite insieme con filo bianco.

Contenuto

Il ms. contiene l'autografo inedito della lezione detta da Milanesi nella seduta pubblica del 2 settembre 1860 (cfr. Diario III, p. 646). Milanesi intende ricollegare la sua lezione a quella di Niccolini, pronunciata nel 1818 e intitolata "Qual parte possa avere il popolo nella formazione d'una lingua" (cfr. Filza, 1, 8), dove l'autore accennava giÓ ai dialetti. Dopo aver elencato le particolaritÓ del fiorentino, "il pi¨ noto, ma ancora di gran lunga il pi¨ illustre", Milanesi esamina il lucchese, il pisano, il senese, l'aretino, concludendo che "sebbene tra i dialetti Toscani e tra questi e gli altri d'Italia siano differenze infinite", tuttavia, a ben guardare, esiste "una viva ed effettiva unitÓ", a testimonianza di come il "vincolo della lingua" sia durato nei secoli e sia "preparamento all'unitÓ politica".

Nomi

Milanesi, Gaetano
Milanesi
Niccolini

Scheda a cura di

Silvia Dardi

Revisione a cura di

Elisabetta Benucci