archivio digitale della Crusca
  • archivio della crusca

Scheda di archivio


Collocazione


Livello di descrizione

Serie

Titolo

"Vocabolario"

Data Iniziale

8 giugno [1587]

Data Finale

1933

Consistenza

771 pezzi, tra cui 49 volumi di dimensioni diverse che vanno da un minimo di mm 246x30x185 ad un massimo di mm 390x61x2825; numerosissime scatole con fogli sciolti di mm 270x60x200; 8 inserti moderni di mm 340x10x245.

Contenuto

Si tratta della Serie più cospicua ed importante di tutto l’Archivio, anche se il materiale che si conserva risulta essere, con ogni probabilità, solo una parte di quello realmente prodotto, a causa dei frequenti mutamenti di sede dell’Accademia e conseguenti dispersioni. La Serie è composta da lavori preparatori per le cinque edizioni del "Vocabolario" e da documenti e da testimonianze relativi alla sua stampa, alla sua diffusione e alla sua vendita. Nello specifico la Serie conserva: raccolte lessicali e schede di spogli lessicali di vari autori e di vari testi, nuovi o già citati, con le relative note, osservazioni, correzioni e ampliamento, dichiarazioni di voci, redazioni preparatorie del materiale di corredo (prefazioni, tavole degli autori citati e delle abbreviature, glossario, indici), esemplari a stampa delle varie edizioni interfoliati con giunte manoscritte, indicazioni relative all’organizzazione del lavoro (elenchi dei nuovi autori da spogliare e loro attribuzione agli Accademici), originali serviti per la quinta edizione, fascicoli già pronti per la stampa dell'edizione interrotta del "Vocabolario" (1843-1852), schede per il "Glossario" (che raccoglie le voci considerate arcaiche), fasci di spogli di diversi accademici, quesiti e risposte sulla compilazione, spogli delle opere citate nel "Vocabolario" e nel "Glossario", 337 cassette dalla lettera "P" alla "Z" con le schede preparatorie per il compimento del "Vocabolario" che mai fu realizzato, documenti inerenti alla diffusione e alla vendita del Vocabolario, carte di analisi di forme verbali e classificazioni grammaticali. Si registra, infine, la presenza di documenti circa l’«Ente per la continuazione del "Vocabolario"» (1925-1931), sorto dopo l’interruzione dei lavori nel 1923, ma di breve vita.

Scheda a cura di

Maria Poggi - Elisabetta Benucci

Revisione a cura di

Elisabetta Benucci