archivio digitale della Crusca
  • archivio della crusca

Scheda di archivio


Collocazione


Livello di descrizione

Serie

Titolo

Statuti, Atti amministrativi, Cataloghi accademici

Data Iniziale

1583

Data Finale

5 aprile 2018

Consistenza

117 pezzi: i volumi antichi (fascette 81-85) risultano rilegati anticamente in pelle e oro o in pergamena e hanno dimensioni diverse che variano da un minimo di 281x10x203 a un massimo di 340x20x230. I faldoni moderni sono rilegati in carta marmorizzata con la costola in pergamena e chiusi da laccetti di tessuto; le misure variano da un minimo di 335x135x240 a un massimo di 355x155x250. Il volume con la fascetta 600 misura 300x220x150. Tre scatole di misure 380x290x150. Un pacco 70x700x500, registri 310x206x10, 1 busta, cartelle 485x10x285 e 2 fotocopie. L'estensione lineare della serie è di circa mm. 6.000.

Contenuto

La Serie raccoglie i documenti ufficiali e gli atti amministrativi che hanno regolato l’attività dell’Istituto dalla sua fondazione nel 1583 fino al 2018. La Serie si suddive in due Sottoserie: Leggi, Statuti, Cataloghi (1583-1756) e Affari e Rescritti Sovrani, Statuti e altri Atti (1811-2018).
A testimonianza del periodo più antico si conservano gli Statuti del 1589 e alcuni Cataloghi di Accademici relativi agli anni 1583-1756 (da completarsi con i 3 Cataloghi conservati nel fondo dei manoscritti della Biblioteca). Si tratta di cinque volumi rilegati in pelle, oro e pergamena che risultano nell’elenco di quei documenti passati alla Biblioteca Magliabechiana nel 1783 e restituiti fra il 1847 e 1856, ad eccezione del Catalogo degli Accademici (1583-1756) che risulterebbe proveniente dai libri di Anton Maria Biscioni e acquisito «al fondo Crusca prima del 1865», secondo quanto dichiarato nell’Inventario ottocentesco redatto da Giovan Battista Zannoni e Cesare Guasti.
Per gli anni che vanno dal 1811 al 2018, la Serie consta, oltre gli Statuti del 1859 e i Cataloghi accademici (1582-1931), di una cospicua e articolata documentazione di atti amministrativi, di documenti ufficiali, di fogli a stampa, di inventari relativi all’attività dell’Accademia e ai momenti più significativi della sua storia. Si segnala infine che, per quanto riguarda il Novecento, questa Serie comprende anche tutta la corrispondenza in entrata.

Nomi

Severina Parodi
S. Parodi

Scheda a cura di

Maria Poggi - Elisabetta Benucci

Revisione a cura di

Elisabetta Benucci